Marvel

Black Widow, Florence Pugh contro l'appropriazione culturale: 'Sono stata irrispettosa'

Black Widow, Florence Pugh contro l'appropriazione culturale: 'Sono stata irrispettosa'
di

In questi giorni in cui il dibattito sul razzismo e sul rispetto per le culture altrui è più che mai acceso e verbalmente violento, sono in numero sempre maggiore le star di Hollywood che sembrano intenzionate a rivedere alcuni comportamenti: l'ultima della lista è l'attrice di Black Widow Florence Pugh.

La co-star di Scarlett Johansson ha scritto un lungo post su Instagram in cui ha parlato del fatto di aver indossato per lungo tempo delle decorazioni tipicamente indiane, non rendendosi conto di quanto ciò contribuisse a svalutare il significato di quegli oggetti.

L'illuminazione, stando a quanto raccontato dall'attrice, è arrivata vedendo quegli stessi gioielli venduti a poco prezzo su alcune bancarelle: "A nessuno interessa delle loro origini, è una cultura che viene abusata in nome del profitto. [...] Non ho avuto rispetto di come queste cose vadano usate. Le ho indossate a modo mio, alle feste, alle cene. Io stessa sono stata irrispettosa verso la cultura e la religione che mi furono spiegate tanti anni fa".

Pugh ha infatti indossato per anni dei bindi, ornamenti tipici della cultura indiana il cui utilizzo le fu spiegato da bambina proprio da un amico indiano, con il quale ora la star intende quindi scusarsi. A proposito di culture diverse, vediamo perché Black Widow ha l'accento americano nell'MCU; nel frattempo la protagonista di Black Widow si è scagliata contro l'ossessione per il peso delle attrici di Hollywood.

Quanto è interessante?
6
Visualizza questo post su Instagram

To see change I must be part of the change.

Un post condiviso da Florence Pugh (@florencepugh) in data: