Da Black Widow a Fast & Furious 9, le strategie promozionali per il dopo-pandemia

Da Black Widow a Fast & Furious 9, le strategie promozionali per il dopo-pandemia
di

Da esattamente un anno il mondo fa i conti con la pandemia di Covid-19, e nel suo piccolo l'industria dell'intrattenimento è alle prese con ritardi e sospensioni delle produzioni. Film come Black Widow e Fast & Furious 9 sono stati già rinviati più volte, suscitando anche una certa confusione nel pubblico.

In molti casi, infatti, i trailer e le prime immagini erano già andate in onda nei primissimi mesi del 2020, prima che il mondo si fermasse a causa del lockdown. "Qualunque film rimasto sugli scaffali molto a lungo subisce una sorta di deterioramento" ammette Jeff Bock, analista di Exhibitor Relations. "Dopo un po' diventano stantii e nessuno vuole più sentirne parlare."

Black Widow, in particolare, potrebbe diventare inutile se sarà rinviato ancora. Il paradosso, secondo Bock, è che le immagini rischiano di risultare già inflazionate e molti finiscono per pensare che il film sia uscito. Per questo motivo Asad Ayaz, presidente del marketing Disney, ha deciso di non pubblicare altro materiale promozionale del film con Scarlett Johansson fin quando si avrà la certezza della riapertura dei cinema.

Durante il Super Bowl, invece, era andato in ondra un trailer di Fast &B Furious 9, accompagnato da un generico "prossimamente al cinema". Anche Michael Moses, chief marketing officer di Universal, sembra però sulla stessa lunghezza d'onda. "Non pubblicheremo più nulla finché non saremo assolutamente certi di quale sia la nostra destinazione finale. È tutto un po' un gioco di prepararsi e aspettare."

In altri casi, come per Soul su Disney+, si è puntato direttamente sullo streaming, ma l'obiettivo di tutti è tornare al più presto alla normalità delle uscite nelle sale. Resta da vedere quando questo sarà possibile.

FONTE: variety
Quanto è interessante?
3