Marvel

Black Widow, David Harbour spiega il legame tra Guardiano Rosso e Vedova Nera

Black Widow, David Harbour spiega il legame tra Guardiano Rosso e Vedova Nera
di

Natasha Romanoff/Vedova Nera avrà finalmente un film tutto per sé. Black Widow è il film più atteso dai fan Marvel, se non altro per la lunga attesa e i numerosi rinvii causati dalla pandemia di Coronavirus. Il film ora è programmato per il prossimo mese di maggio e ovviamente se ne parla già da diverso tempo, anche tra gli stessi protagonisti.

Il rinvio del film ha portato all'uscita anticipata di Marvel's Black Widow: The Official Movie Special Book, una pubblicazione speciale Titan Book, che permette ai fan di tuffarsi nel mondo del film di Cate Shortland.
All'interno del libro David Harbour spiega anche come il suo personaggio, Alexei, il Guardiano Rosso, abbia conosciuto Natasha Romanoff:"Ora, il legame tra lui e Black Widow è che sono stati creati come una famiglia di spie in America negli anni '90. Quindi il personaggio di Rachel Weisz, Melina, era una specie di mamma, Alexei era il papà, e Natasha e Yelena erano i loro bambini piccoli. Lo vediamo all'inizio del film, e funzionano come famiglia..."

"Si conoscevano da molto tempo e poi hanno perso i contatti per quasi vent'anni. E quando riprendiamo, Alexei ha questa profonda conoscenza di Natasha fin da quando era ragazzina che nessun altro ha mai avuto".
Diretto da Cate Shortland, Black Widow comprende nel cast Scarlett Johansson, Florence Pugh, David Harbour, O.T. Fagbenle e William Hurt.

Su Everyeye potete dare un'occhiata al villain Taskmaster, mentre Scarlett Johansson ha specificato che scopriremo il significato di Budapest nel film.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
4