Marvel

Black Widow, cosa vuol dire per il film un William Hurt ringiovanito?

Black Widow, cosa vuol dire per il film un William Hurt ringiovanito?
di

Questa mattina, a sorpresa e in un orario del tutto inusuale, i Marvel Studios hanno pubblicato online il primo trailer ufficiale di Black Widow, facendo letteralmente la gioia dei fan di Scarlett Johansson.

I più attenti, però, magari immuni al fascino della protagonista, di Florence Pugh, Rachel Weisz e, perché no, anche a quello di David Harbour, potrebbero aver notato un particolare alquanto interessante: il generale Ross di William Hurt.

No, la sua presenza non è esattamente una sorpresa dato che era stata anticipata da diverse voci di corridoio, ma a stupire è la giovinezza del personaggio. Nell'unica inquadratura che il filmato promozionale gli dedica, infatti, l'attore appare visibilmente ringiovanito tramite effetti speciali, una tecnica che i Marvel Studios stanno sempre più affinando ma che potrebbe rappresentare un indizio importante per il film diretto da Cate Shortland.

Con Natasha definitivamente morta nel corso di Avengers: Endgame, infatti, è stato ampiamente pubblicizzato che il film sarà a tutti gli effetti un prequel di Infinity War e prenderà luogo dopo gli eventi di Captain America: Civil War, con la Vedova braccata dal governo dopo aver trasgredito agli accordi di Sokovia e aver fatto parte della ribellione di Steve Rogers.

Che il generale Ross sia alla guida di una task force per darle la caccia non dovrebbe stupire, ma che il trailer ci offra un William Hurt tanto inedito nel suo essere ringiovanito dovrebbe far scattare sull'attenti tutti i fan del MCU: il personaggio infatti non solo è molto più giovane di quello visto in Civil War, ma appare addirittura diverso da quello dei tempi de L'Incredibile Hulk, secondo film del MCU.

Quanto pensate che si spingerà indietro nel tempo il film con Scarlett Johansson? Discutiamone nei commenti.

Quanto è interessante?
6