Black Widow, Bob Iger torna a parlare della causa contro Disney di Scarlett Johansson

Black Widow, Bob Iger torna a parlare della causa contro Disney di Scarlett Johansson
di

Purtroppo il COVID-19 ha avuto un forte impatto anche nel settore dell’intrattenimento, con molti film che sono stati dirottati sui servizi di streaming piuttosto che nelle sale cinematografiche. Uno di questi è Black Widow, uscito anche su Disney+, che ha scatenato una causa tra la Disney e la protagonista Scarlett Johansson.

Black Widow è stato uno dei più grandi film a ricevere un'uscita simultanea al cinema e in streaming. Bob Iger non è più il CEO della Disney, ma ha comunque avuto un ruolo nella decisione, la mossa ha portato in particolare a una causa da parte di Scarlett Johansson. Alla fine è stato raggiunto un accordo tra l’attrice e la Disney e ora Iger ha parlato della situazione con il New York Times:

“Questa è un'ottima domanda. Non voglio parlare specificatamente di lei, che personalmente mi piace molto, e penso che abbia davvero talento. Tutto sta cambiando molto velocemente. È incredibile ciò che la tecnologia sta facendo per sconvolgere le attività esistenti, i modelli di business, le pratiche commerciali, incluso il modo in cui le persone vengono pagate. All'improvviso, arriviamo a un punto in cui i media digitali trasformano davvero il mondo del cinema. E molti film a un certo punto, e possiamo mettere da parte il Covid, avrebbero attraversato quel processo. Prima al cinema, poi vanno subito in streaming".

Iger ha continuato a spiegare di più sul panorama mutevole e sulla decisione di pubblicare Black Widow di Scarlett Johansson su Disney Plus insieme a un'uscita nelle sale:

“Quindi, lo streamer digitale, Netflix o Disney, in genere paga una tariffa fissa per il film, giusto? E poi, a volte rimane su quella piattaforma per sempre, il che significa che non ha altra vita. Quindi il reddito ad esso associato, uno, è molto diverso in termini di provenienza. E due, non è che ci siano entrate dirette attribuite a quel film...Quindi l'intera industria in questo momento sta lottando con il modo in cui le persone vengono pagate in questo nuovo ordine mondiale. E quello che stava succedendo con Scarlett era che c'era un prima, del Covid, che in quel momento stava davvero sconvolgendo il business. E così prima è stata presa la decisione di ritardare, ritardare, ritardare, e alla fine è stata presa la decisione di saltare le sale cinematografiche, quindi andare direttamente in streaming. E ovviamente, questo ha creato tensione".

Che ne pensate delle parole di Iger? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE: HH
Quanto è interessante?
3