Marvel

Black Panther, Ernie Hudson rivela perché non è apparso nel film Marvel

Black Panther, Ernie Hudson rivela perché non è apparso nel film Marvel
di

Durante la pre-produzione di Black Panther, alcuni rumor avevano indicato la star di Ghostbusters Ernie Hudson come possibile interprete del Re T'Chaka. Il ruolo alla fine andò a John Kani, ma durante una recente chiacchierata con Comicbook l'attore ha confermato di essersi proposto per il ruolo.

"Prima si è parlato del padre di Black Panther. Lo suggerii io, anzi andai un po' oltre il suggerirlo. I fan iniziarono a capirlo. Così gli chiesi se il ruolo era disponibile, ma mi risposero che la parte era troppo piccola per me" ha spiegato Hudson. "Alla fine non ha funzionato. Quando è uscito il film gli ho mandato un messaggio con scritto 'L'ho adorato. Congratulazioni davvero. Wow. Sarebbe stata fantastico apparire lì." Loro sono fantastici. Stan Lee era un amico. Ci conoscevamo, abbiamo passato del tempo a parlare insieme in diverse convention."

La risposta dello studio sembrerebbe anticipare una futura collaborazione con l'attore, che non vede l'ora di debuttare nel MCU: "Continuo a mandare molti messaggi a Louis D'Esposito, il co-presidente dei Marvel Studios, per dirgli che sono disponibile. E non sono molto bravo a supplicare. Sapete cosa intendo? Non sono molto bravo a farlo. Sono un fan degli universi Marvel e DC. Adoro quella roba. Sono cresciuto con loro, da parte mia non è mai mancato il desiderio."

Il secondo capitolo di Black Panther arriverà nelle sale il 6 maggio 2022. Vi ricordiamo inoltre che Hudson tornerà a vestire i panni di Winston Zeddemore in Ghostbusters: Legacy.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2