Marvel

Black Panther 2, cosa c'è scritto sul murales in omaggio a Chadwick Boseman?

di

Nella notte dei grandi annunci sul futuro del Marvel Cinematic Universe, al Comic-Con di San Diego i Marvel Studios hanno presentato anche il teaser di Black Panther: Wakanda Forever con un emozionante omaggio al compianto Chadwick Boseman. Qual è il significato del murales-tributo che appare in Black Panther 2?

Se l'intero teaser è un omaggio all'attore scomparso nel 2020, c'è solo un momento in cui vediamo il volto di Boseman: mentre sentiamo le grida addolorate della regina Ramonda (Angela Bassett) che afferma "Sono la regina della più potente nazione al mondo, ma tutta la mia famiglia è scomparsa", appare l'immagine di un murales con il volto di Black Panther, del cui destino non ci viene ancora rivelato molto.

In effetti, il tema del futuro della Pantera Nera dopo l'improvvisa morte dell'attore aveva sollevato molte domande: fin dal suo ingresso nel MCU Boseman è stato apprezzato dai fan, con un grande successo al box office per Black Panther nel 2018. E' per questo che anche lo stesso panel dei Marvel Studios al Comic-Con 2022 ha preso il via con un ricordo dell'attore, per poi omaggiarlo con questo commovente teaser.

La testata ScreenRant ha tradotto il messaggio in wakandiano che circonda il volto di Chadwick Boseman scritto grazie all'alfabeto progettato da Hannah Beachler appositamente per il film del 2018: nella parte visibile del murales dedicato al re T'Challa si possono leggere le frasi "Il re vive e la pantera..." e poi "per sempre dentro di noi". Anche se incompleto, il sentimento generale del messaggio è abbastanza chiaro da questi due frammenti.

Quella di Black Panther: Wakanda Forever non sarà solo una storia di successione al trono di Wakanda o lo svelamento di chi sarà la nuova Pantera Nera del MCU. Nonostante si tratti di due temi che verranno certamente affrontati, nel sequel di Black Panther vedremo una guerra tra due nazioni segrete: il regno di Wakanda e la nuova rivelazione di Atlantide, governata da Namor (Tenoch Huerta).

Il 30esimo lungometraggio del MCU sarà anche l'ultimo della Fase 4: scritto da Ryan Coogler, già autore del primo episodio della saga, insieme al co-sceneggiatore Joe Robert Cole, il film include nel cast il ritorno di Lupita Nyong'o, Danai Gurira, Martin Freeman, Letitia Wright e Winston Duke, oltre alla già citata Angela Bassett, e mostrerà il debutto di Dominique Thorne nei panni di Riri Williams alias Ironheart.

FONTE: ScreenRant
Quanto è interessante?
2