Black Lives Matter, Spike Lee pubblica un nuovo corto: "USA nati sull'omicidio dei neri"

Black Lives Matter, Spike Lee pubblica un nuovo corto: 'USA nati sull'omicidio dei neri'
di

Nelle scorse ore Spike Lee, celebre regista di New York da sempre impegnato nella lotta per i diritti civili degli afroamericani, ha pubblicato su Twitter un nuovo cortometraggio a favore della causa Black Lives Matter.

Il filmato, che ha fatto il suo debutto sulla CNN e che trovate come al solito in calce all'articolo, mescola le tragiche morti di George Floyd ed Eric Garner con alcune sequenze salienti di Fa’ la cosa giusta, celebre dramma diretto da Lee nel 1989 e nominato all’Oscar. Nel film Radio Raheem, uno dei protagonisti, viene immobilizzato dalla polizia con un manganello intorno al collo, e nel tentativo di liberarsi muore strangolato.

Parlando dell'accaduto, il regista ha affermato: “Ancora oggi continuiamo ad assistere a scene di violenza come questa. Il punto è l’uccisione dei neri. È su questi omicidi che è stato costruito il nostro paese.

Eric Garner è stato ucciso nel 2014 a Staten Island dal poliziotto Daniel Pantaleo durante l’arresto per sospetta vendita illegale di sigarette. Il collegamento con il recente omicidio di George Floyd è strettissimo, dato che anche Garner fu udito ripetere la frase "I can't breath" (per ben undici volte), e un'ora più tardi venne dichiarato morto in ospedale. Pantaleo, che venne licenziato dalla polizia solo cinque anni dopo, non venne mai condannato per l’omicidio.

Per altri approfondimenti ecco il poster di Da 5 Bloods e il trailer di Da 5 Bloods, nuovo lungometraggio di Spike Lee in arrivo il 12 giugno su Netflix.

Quanto è interessante?
6