Black Lives Matter, Spike Lee:"Le statue confederate vanno abbattute"

Black Lives Matter, Spike Lee:'Le statue confederate vanno abbattute'
di

Nel corso del podcast Luminary's Black List, condotto dal co-fondatore di Black List, Franklin Leonard e dalla direttrice della community, Kate Hagen, Spike Lee ha espresso la sua convinzione riguardo l'abbattimento delle statue confederate e il suo completo e totale appoggio alle rivolte del movimento Black Lives Matter.

"Che si fotta la bandiera! Quella bandiera mi fa sentire nello stesso modo in cui la svastica fa sentire i miei fratelli e le mie sorelle ebree. E le fottute statue della Confederazione devono essere abbattute!" ha dichiarato con fermezza il regista.
Tale argomento è emerso nel corso del podcast partendo da un discorso molto più ampio che ha abbracciato anche il film di Lee, BlacKkKlansman, che si apre proprio con una sequenza di Via col vento che presenta una bandiera confederata fatta a brandelli prima del discorso di un personaggio suprematista bianco interpretato da Alec Baldwin.

L'utilizzo dell'iconografia confederata è stato riesaminato in queste settimane in seguito all'omicidio di George Floyd e di altre persone afroamericane per mano delle forze dell'ordine; diverse statue di personaggi razzisti sono state rimosse in tutti gli Stati Uniti d'America.
Nelle scorse settimane hanno fatto discutere le smentite di Spike Lee nei confronti di Woody Allen. Per quanto riguarda le polemiche legate alla rimozione temporanea di Via col vento da HBO Max, Spike Lee ha dichiarato che ogni bianco dovrebbe vedere Via col vento, dimostrandosi piuttosto polemico riguardo questo atteggiamento di HBO Max.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
4