Black Lives Matter, gli attivisti imbrattano con una scritta Hollywood Boulevard

Black Lives Matter, gli attivisti imbrattano con una scritta Hollywood Boulevard
di

Gli attivisti Black LGBTQ+ hanno dipinto un murale da 600 piedi con la scritta 'All Black Lives Matter', proprio di fronte al Chinese Theatre. Il murale è stato dipinto sabato come parte della protesta organizzata dal Black Advisory Board, una coalizione di attivisti Black LGBTQ+. Proprio sul sito web dell'evento si annunciava una protesta.

Secondo quanto scritto sul sito, la protesta sarebbe stata 'in risposta diretta all'ingiustizia razziale, al razzismo sistemico e a tutte le forme di oppressione'.
Nella nota pubblicata online si legge:"Dobbiamo ammettere e riconoscere i molti instancabili anni di servizio e azione da parte delle persone nere LGBTQ+. La comunità LGBTQ+ deve allargare il proprio contributo per unirsi contro l'oppressione, la brutalità della polizia, il razzismo, la transfobia e le molte altre disparità che hanno un impatto sproporzionato nella comunità nera".

Nonostante la manifestazione sia stata organizzata per ricordare le vittime afroamericane uccise dalla polizia, come George Floyd e Breonna Taylor, il Black Advisory Board ha dedicato la protesta a Tony McDade, trans afroamericano ucciso dalla polizia a Tallahassee.
"Siamo qui per amplificare le voci Black Queer e unirci in solidarietà. All Black Lives Matter supporta Black Lives Matter nelle sue attuali globali richieste. 1) Perseguire i poliziotti assassini 2) Destituire la polizia e reinvestire nella comunità".
In questi giorni diversi esponenti dell'entertainment americano si sono esposti sulla questione. Jane Fonda ha ricordato che anche il più povero dei bianchi è privilegiato mentre nei giorni scorsi sul web una conversazione con Matthew McConaughey è diventata virale.

FONTE: The Wrap
Quanto è interessante?
4