Con Birds of Prey Margot Robbie vuole esplorare la vita di Harley Quinn senza Joker

Con Birds of Prey Margot Robbie vuole esplorare la vita di Harley Quinn senza Joker
di

La coppia formata da Joker e Harley Quinn fu probabilmente l'unico elemento di Suicide Squad a riuscire davvero a colpire il cuore degli spettatori, sia grazie al carisma delle due parti in causa che al 'fascino' di una relazione malata tra due menti malate.

Certo, considerando le vagonate di critiche portate a casa dal Joker di Jared Leto, viene da pensare che il successo dell'operazione sia stato principalmente merito dell'ormai iconica Harley Quinn di Margot Robbie, alla quale non a caso DC ha voluto dedicare un film standalone.

L'assenza di Joker, d'altronde, sarà proprio uno dei temi più importanti di questo Birds of Prey, almeno stando alle parole della stessa Margot Robbie: "Una cosa che esplorai in Suicide Squad fu la dipendenza di Harley dalla sua relazione con Joker, che aveva ovviamente un'influenza enorme su di lei. Ora vorrei esplorare questa versione di Harley senza una relazione, che questa si sia conclusa per una sua decisione ma anche nel caso che sia stato lui a mandarla via. Tutto ciò la condiziona ancora ma in un modo molto diverso, e penso che vedremo nuove sfaccettature della sua personalità. Anzi, delle sue personalità, perché credo ne abbia molte" ha spiegato l'attrice.

Stando a quanto trapelato in queste ultime ore dal set del film, comunque, pare proprio che Birds Of Prey sarà vietato ai minori di 18 anni; i nuovi poster di Birds of Prey, intanto, sono stati rilasciati pochi giorni fa insieme alla descrizione del nuovo trailer.

Quanto è interessante?
3