Birds of Prey: Margot Robbie ha sempre voluto una storia più al femminile

Birds of Prey: Margot Robbie ha sempre voluto una storia più al femminile
di

Nel corso di una recente intervista concessa a Total Film, Christina Hodson, sceneggiatrice del cinecomic Birds of Prey, ha raccontato come è nata l'idea del team protagonista del film.

La Hodson ha raccontato di come Margot Robbie, che della pellicola è anche produttrice, stesse pianificando di inserire più personaggi femminili con i quali far interagire la sua Harley Quinn. "Margot sapeva fin dall'inizio di voler raccontare una storia più al femminile. E' stato il punto di partenza del progetto, diciamo. Sapeva di volere un team composto da ragazze. Voleva che la sua Harley avesse delle amiche. Margot si è approcciata naturalmente al mondo di Birds of Prey. E' una fan dei fumetti, ovviamente non è una squadra molto tradizionale, quindi lo scopo era trovare il modo di divertirsi e avere spirito di iniziativa. La Warner è stata davvero di supporto nel darmi la libertà necessaria".

La Robbie aveva già espresso in passato il desiderio di poter far interagire il suo personaggio con più donne nel film successivo a Suicide Squad, e a quanto pare le sue richieste sono state esaudite dai vertici della Warner.

Dopo aver concluso le riprese in primavera, il cast è tornato sul set di Birds of Prey per girare alcune scene d'azione aggiuntive sotto la supervisione del regista di John Wick, Chad Stahelski. Il resto del film è stato invece girato da Cathy Yan. Birds of Prey (E la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) debutterà nelle sale il 7 febbraio 2020. Su queste pagine potete visualizzare il poster ufficiale diffuso due giorni fa.

FONTE: Total Film
Quanto è interessante?
2