Billie Eilish e Finneas hanno scritto No Time To Die nelle cuccette del bus del loro tour

Billie Eilish e Finneas hanno scritto No Time To Die nelle cuccette del bus del loro tour
di

Non è la prima volta che Billie Eilish e il fratello Finneas parlano della genesi delle loro splendide canzoni, nate soprattutto in ambienti caldi, accoglienti e stimolanti piuttosto che in studio, e non poteva essere altrimenti anche per l'intensa theme song di No Time To Die scritta e interpretata per il nuovo 007.

Niente casa o altre abitazioni, comunque, perché No Time To Die è stato concepita nelle cuccette del bus che ha accompagnato i due musicisti in giro per il mondo nel loro tour. A rivelarlo è stato Finneas Eilish ai microfoni di British GQ, rivelando anche di essersi basato sulle prime 20 pagine della sceneggiatura consegnatagli dalla produzione.

Ha detto Finneas: "Abbiamo scritto No Time to Die su di un tour bus. In particolare, nelle cuccette del nostro tour bus. Ci hanno dato le prime venti pagine della sceneggiatura per avere un'idea del contesto, dato che dovrebbe essere proprio la porzione di storia che viene mostrata prima dell'arrivo della canzone. Quindi abbiamo anche potuto leggere le prime pagine del nuovo film, il che è stato incredibile. Hanno funzionato egregiamente come guida per darci una visione profonda di dove e come sarebbe caduta la canzone e anche del tono in cui avremmo dovuto comporla. È più facile rispetto allo scrivere la canzone sull'intero film o sulla base di nulla, ovviamente. Io e Billie abbiamo scritto la canzone, inciso la demo, inviata allo studio e poi l'abbiamo rifinita in studio a Londra con Hans Zimmer e i suoi arrangiamenti orchestrali e a Johnny Marr degli Smiths. Voglio dire: Hans Zimmer? James Bond? Johnny Marr? Strabiliante!".

Il musicista ha infine aggiunto: "Non ci ha chiamato Barbara Broccoli chiedendoci cosa incidere. Noi abbiamo scritto la canzone e abbiamo aspettato di sapere se per loro potesse funzionare. Non è tua finché non viene approvata per il film, in buona sostanza. C'è pressione e anche eccitazione. Ma io farei lo stesso: da regista, non direi mai a un'artista di scrivere quello che vuole per il mio film da 100 milioni. Ci hanno detto "se scrivete la canzone perfetta, è la vostra". Fortunatamente le sono piaciute le nostre idee".

No Time To Die diretto da Cary Fukunaga vede anche Rami Malek nei panni del villain Safin, per un'uscita prevista nelle sale italiane il prossimo 9 aprile.

Quanto è interessante?
3