Biancaneve, Peter Dinklage attaccato da Dylan Postl: "Non sei il re dei nani"

Biancaneve, Peter Dinklage attaccato da Dylan Postl: 'Non sei il re dei nani'
INFORMAZIONI FILM
di

Le proteste di Peter Dinklage contro Biancaneve e i sette nani, il remake live-action attualmente in produzione in casa Disney, hanno preso una piega inaspettata con l'intervento di Dylan Postl, wrestler professionista e attore.

In un nuovo editoriale pubblicato sul The Daily Mail, infatti, Dylan Postl ha contestato le osservazioni della star di Game of Thrones, scrivendo: "Non ho problemi con Biancaneve. Ho un problema col fatto che Dinklage si voglia mettere su un piedistallo per guardare tutti dall'alto in basso, disprezzando il lavoro che i tanti nani nell'industria dell'intrattenimento vorrebbero fare". Postl, che ha recitato in Leprechaun: Origins e Muppets Most Wanted, ha domandato: “Chi ha nominato Peter Dinklage il re dei nani? Questa cosa mi fa incazzare."

L'attore e wrestler ha aggiunto: "Ora la Disney dice che adotteranno 'un approccio diverso' con questi sette personaggi e che si sono consultati con i membri della comunità del nanismo. Vorrei sapere chi hanno consultato nella comunità del nanismo? Se avessero consultato me, gli avrei detto di dare la parte dei sette nani e dei sette fottuti attori nani! (Ehi Disney, chiamami! Mi sto offrendo per un ruolo). Dinklage non è il portavoce dei nani e credere che una persona rappresenti un'intera comunità è semplicemente ridicolo."

Secondo quanto riportato la Disney utilizzerà creature magiche al posto dei nani nel film con Rachel Zegler e Gal Gadot: staremo a vedere come si evolverà la vicenda.

Quanto è interessante?
8