Biancaneve e la CGI: Rachel Zegler risponde alla controversia sui nani, ecco cosa ha detto

Biancaneve e la CGI: Rachel Zegler risponde alla controversia sui nani, ecco cosa ha detto
di

Dopo che Rachel Zegler ha risposto agli haters di Biancaneve, l'attrice di West Side Story, Shazam! e La Ballata dell'Usignolo e del Serpente ha colto l'occasione per parlare di un altro aspetto "problematico" della pellicola: la ricorrenza del CGI, soprattutto per i sette nani.

Nel commentare la prima immagine ufficiale del film, infatti, così ha dichiarato l'attrice: "Stiamo parlando di una cosa importantissima, a cui le persone tengono davvero. Non voglio guastare l'umore di nessuno, me compresa. Sì, la storia è un po' diversa da quello che conosciamo. Siamo riusciti a fare Whistle While You Work, il che mi ha reso davvero felice ed emozionata. Ma quanta ansia per il comparto tecnico! Il first-look è stato finalmente annunciato... già, il film ha molta CGI".

Ha inoltre continuato: "La maggior parte della giornata l'ho trascorsa cantando davanti a nulla. Beh, non è facile, e sono sicuro che tu possa capire come mi sono sentita. Soltanto marionette e CGI da inserire in post-produzione. Ci sono moltissime papere in cui lancio una scopa o la lascio cadere a terra, perché, a quanto pare, è così che bisogna dare le cose ai personaggi CGI. Ma mi diverto un mondo!". In definitiva, la visione dell'attrice sembra essere ambivalente: positiva da un lato, negativa dall'altro.

Inizialmente previsto per il marzo 2023, Biancaneve è stato rimandato al 2025. Confidiamo che la pubblicazione del trailer e di nuove immagini riveleranno sempre nuove informazioni sul progetto. Tornando ai cambiamenti di cui parlava Zegler, invece, ecco quale sarà la grande differenza tra il film originale di Biancaneve e il live-action.