Benedict Cumberbatch sul salvataggio del fattorino: "Non sono un eroe!"

di

Come abbiamo riportato qualche giorno fa, Benedict Cumberbatch ha salvato un ciclista delle consegne a domicilio da un pestaggio. Il fatto è avvenuto a novembre 2017 ma i dettagli sono emersi solo ora. Fino a questo momento l'attore non aveva commentato il fatto ma ora ha detto due parole al The Sun.

Parlando all'Hay Literary Festival, l'attore ha detto di non essere un eroe. "Ci sono eroi che salvano vite nella vita reale ma io non sono uno di loro."

Quando il pestaggio al ragazzo delle consegne Deliveroo è avvenuto, Benedict Cumberbatch si trovava in auto, su Uber, con sua moglie. L'autista che li stava portando all'evento mondano di quella sera, che ha testimoniato l'accaduto, ha detto che l'attore è stato "coraggioso e non si è risparmiato". È sceso dalla macchina e ha urlato ai balordi di "lasciare stare il ragazzo!"

Poi si è avvicinato e ha manualmente spostato i criminali dal ragazzo che era a terra e con il volto sanguinante. Infatti il ciclista aveva la testa ferita, dal momento che gli avevano spaccato sul capo una bottiglia di vino. L'autista ha anche continuato dicendo che i teppisti hanno cercato di colpire anche Cumberbatch ma lui si è difeso ed è riuscito a cacciarli via. E poi i quattro devono averlo riconosciuto, ad un certo punto, e sono scappati.

Poi Benedict ha chiesto al ragazzo se stesse bene e, alla risposta affermativa, l'attore l'ha abbracciato.

Quanto è interessante?
6