Batman v Superman: Jesse Eisenberg su Lex Luthor, Henry Cavill e Ben Affleck

di

A poche settimane dall’uscita di Batman v Superman: Dawn of Justice, Playboy ha incontrato Jesse Eisenberg per parlare della sua interpretazione di Lex Luthor e del lavoro con Henry Cavill e Ben Affleck.

"Il personaggio è in linea con ciò che il pubblico vuole vedere adesso, che è un concetto più moderno e psicologicamente più realistico di Lex Luthor" dichiara Eisenberg, "Le sue motivazioni sono molteplici: ha un modo di usare il linguaggio che è specifico per come la sua mente funziona ed è in lotta con dilemmi filosofici interessanti, come quello dell'individuo che ha troppo potere a prescindere da come intenda usarlo. Per esempio, Superman ha sempre usato i propri poteri per fare qualcosa di buono, ma siamo davvero al sicuro con qualcuno come lui per le strade? E il bello è che tutto questo avviene nel contesto di un film di supereroi molto emozionante". Sul suo ruolo, Eisenberg ha dichiarato: "Mi ricorda uno di quei personaggi tormentati del teatro greco, che parlano per grandi temi. E’ anche questo che rende Lex Luthor molto teatrale ed allo stesso tempo autentico. Ed è anche la tipologia di ruoli che amo interpretare, perché è come porsi il problema di come colorare fuori dalle righe. Posso essere divertente, comportarmi male o essere triste, proprio perché il personaggio che interpreto ha un vero e proprio conflitto interiore” ha dichiarato l’attore. Sulle precedenti interpretazioni di Lex Luthor, Eisenberg dichiara: "I film precedenti sono interessanti da guardare, ma oggi sono fuori contesto. Questa incarnazione del personaggio è disegnata in modo diverso. Ho letto i fumetti e ho capito abbastanza rapidamente che non c'è molto materiale al quale un attore può fare riferimento perché è proprio un formato differente”. In merito a Henry Cavill e Ben Affleck, Eisenberg si è detto entusiasta: "Sono entrambi divertenti e molto svegli. E’ stato fantastico lavorare con loro perché eravamo tutti impegnati a rendere le scene nel miglior modo possibile. Henry ha già interpretato un altro film di Superman e dunque ha una forte dimestichezza con il personaggio. Lavorare così è stato molto divertente perché a tutti e tre piace improvvisare! Tuttavia è stato anche strano, perché il mio personaggio prende molto in giro entrambi i loro!”

FONTE: Playboy
Quanto è interessante?
0