Batman, Robin Williams fu profondamente offeso da un gesto di Warner Bros.

Batman, Robin Williams fu profondamente offeso da un gesto di Warner Bros.
di

A chi sarebbe piaciuto un Joker interpretato da Robin Williams? L'idea probabilmente non ha mai neanche sfiorato molti di noi, abituati come siamo stati ad immaginare il compianto attore come uno dei buoni per eccellenza di Hollywood: a pensarci fu però Warner Bros. per il Batman di Tim Burton, anche se forse non troppo sul serio.

Il Joker di Jack Nicholson fu sicuramente uno degli elementi più riusciti del film del 1989, tanto che ancora oggi è aperto e acceso il dibattito su quale sia stata la migliore interpretazione del villain tra la sua, quella di Ledger e quella più recente di Phoenix. Inizialmente, però, la star di Shining aveva avuto delle titubanze nell'accettare il ruolo.

Warner Bros. mise dunque in allarme Williams probabilmente al solo scopo, però, di far scattare in Nicholson la paura che gli venisse soffiata la parte: il resto è storia, con Nicholson che accettò l'offerta della produzione e Williams, che nel frattempo aveva accettato con entusiasmo il ruolo, messo da parte senza troppi complimenti.

Un modo di fare che non piacque per nulla all'attore di Hook, che proprio a causa di quest'atteggiamento irrispettoso decise di rifiutare il ruolo dell'Enigmista in Batman Forever e, in generale, qualunque offerta giungesse da Warner Bros. finché non fossero giunte le scuse della nota casa produttrice.

Non solo Robin Williams, comunque: in pochi ricordano infatti che la produzione cercò anche Steven Seagal per il Batman di Tim Burton.

FONTE: imdb
Quanto è interessante?
4