Batman: perché Bruce Wayne è in prigione nel primo film di Christopher Nolan?

Batman: perché Bruce Wayne è in prigione nel primo film di Christopher Nolan?
di

Mentre proseguono le riprese dell'attesissimo The Batman di Matt Reeves, reboot cinematografico che introdurrà l'Universo New Earth della DC Films e che vedrà Robert Pattinson nei panni del Cavaliere Oscuro, torniamo oggi a parlare del primo capitolo della mitica Trilogia di Christopher Nolan, Batman Begins con Christian Bale.

Torniamo a parlare del film che inaugurò la trilogia del Cavaliere Oscuro per approfondire brevemente un dettaglio del progetto, legato all'incipit della pellicola e a un particolare momento proprio agli inizi della ricerca di Bruce Wayne. Prima ancora di essere infatti raggiunto da un esponente de La setta delle ombre, che scopriremo poi essere proprio Ras al Ghul, dopo anni di distanza da Gotham per addestrarsi e vivere lontano dalla civiltà occidentale, in mezzo al sottobosco piccolo criminale di tanti paesi orientali, troviamo Bruce in una fatiscente prigione del Bhutan, nella parte est dell'Himalaya.

Ma perché Bruce è in carcere? Perché nel mentre delle sue ricerche e dei suoi viaggi, in un particolare momento scelse di seguire un gruppo di giovani ladruncoli per scoprire le loro tecniche di furto e le loro motivazioni, imparando a conoscerli. Quando vennero catturati dalla polizia locale del Bhutan, non volendo rivelare la sua vera identità ma non volendo essere identificato come ladro, finisce in prigione e lo trova anzi un buon modo per testare la sua tenacia e le sue capacità di adattamento e sopravvivenza.

Vi lasciamo alla recensione di Batman Begins di Christopher Nolan.

Quanto è interessante?
7