Batman Forever, Michael Keaton ricorda il suo rifiuto: "Non era dark come volevo"

Batman Forever, Michael Keaton ricorda il suo rifiuto: 'Non era dark come volevo'
di

Nel corso del podcast Backstage, Michael Keaton è tornato a parlare del suo celebre rifiuto di tornare nei panni di Batman per il terzo capitolo del franchise anni '90, motivando Il suo secco "No" a Batman Forever di Joel Schumacher, colpevole a suo dire di non essere dark come i precedenti due capitoli. Keaton tornerà come Batman in Flash.

Dopo aver interpretato il Cavaliere Oscuro in Batman del 1989 e nel successivo Batman - Il Ritorno del 1992, Michael Keaton si rifiutò di tornare nel capitolo successivo che aveva visto il cambio di regia (Tim Burton era impegnato a sviluppare il suo Superman Lives per Warner che non vedrà mai la luce) con Joel Schumacher al timone del nuovo film: Batman Forever. Keaton ha affermato di aver sempre approcciato il ruolo di Bruce Wayne da un punto di vista emotivamente onesto, scavando nel suo passato e nella sua psiche che lo portano al suo lato da vigilante.

"Si trattava sempre di Bruce Wayne e mai di Batman. So che il titolo del film è Batman, è molto iconico ed è molto fico perché si tratta di un'icona culturale e grazie a Tim Burton è anche artisticamente iconico, ma io sapevo fin dal principio che si trattava di Bruce Wayne. Era quello il segreto. Non ne ho mai parlato. [Tutti direbbero] Batman, Batman fa questo, e io continuo a ripetere a me stesso: 'State sbagliando tutti'. Si tratta di Bruce Wayne. Che razza di persona fa quel genere di cose? Chi diventa quel tipo [Batman]? Che tipo di persona lo fa?".

Pur non dicendolo esplicitamente, Keaton sapeva che la nuova direzione di Joel Schumacher per Batman Forever era meno "seria" della versione da lui interpretata per Burton. Qualcosa che non poteva essere giustificato dal suo ritratto di Bruce Wayne.

"Quando parlai al regista che diresse il terzo film, gli dissi semplicemente: 'Non posso farlo'. Sapete, era una brava persona, se ne è andato tempo fa e non parlerei male di lui nemmeno se fosse ancora in vita... ma per un paio di meeting ho provato a farlo ragionare per portarlo a fargli dire 'non possiamo procedere in questa direzione, dobbiamo procedere in quest'altra'. Ma non avrebbe mai cambiato idea. Mi ricordo che una delle cose che mi spinse a rifiutare e andarmene fu quando mi rispose 'non capisco perché ogni cosa deve essere così dark e cosi triste...'. A quel punto gli ho detto 'aspetta un attimo, sai perché questo tizio è diventato Batman? Hai mai letto...? Voglio dire, è piuttosto semplice'."

Vent'anni dopo Batman - Il Ritorno, Michael Keaton tornerà come Bruce Wayne in Flash di Andy Muschietti, atteso per il novembre 2022. Su queste pagine potete scoprire le scene eliminate da Batman Forever nella versione da tre ore di Schumacher.

FONTE: Backstage
Quanto è interessante?
4