Batman, Cillian Murphy racconta come ottenne il ruolo di Spaventapasseri

Batman, Cillian Murphy racconta come ottenne il ruolo di Spaventapasseri
di

C'è chi lo vuole come nuovo James Bond per il post-Daniel Craig, ma un tempo Cillian Murphy voleva essere Batman: l'attore lo ha rivelato nel corso di una recente intervista, nella quale ha raccontato come finì ad interpretare il villain Spaventapasseri.

"Avevo visto i film di Chris Nolan prima di Batman Begins e ne ero un grande fan", ha detto Murphy. "Circa 10 di noi erano stati scelti per Batman ed ero consapevole di non essere la persona giusta per interpretarlo, però feci comunque un test con la tuta e tutto il resto. Ma Chris ha detto che forse aveva un'altra parte per me. Quindi qualche giorno dopo ci siamo incontrati e abbiamo chiacchierato e alla fine è venuto fuori il nome di Spaventapasseri".

L'attore non si lamenta, anzi: ancora oggi è grato per le numerose recensioni positive che ottenne per la sua interpretazione, e il suo personaggio fu così ben recepito dal pubblico che tornò anche nei due film successivi.

"È uno dei più vecchi cattivi della serie a fumetti, quindi mi hanno dato alcuni dei primi fumetti, che ho letto subito. Anche se si trattò di un grande film in studio, una grande produzione da major, quando arrivai a girare le mie scene erano solo Chris, il suo cameraman e il primo aiuto regista. Era un set molto privato, molto calmo, molto silenzioso. Non ci sono monitor, niente di tutto ciò. Quindi, anche se è un film enorme, sembrava un film indipendente, e allora capii che la differenza per quei film la fa ciò che hai a disposizione e il modo in cui lo usi".

Murphy avrebbe lavorato con Nolan anche in Inception e Dunkirk.

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo ad una nuova fan-art sul nuovo Batman di Robert Pattinson.

FONTE: GQ
Quanto è interessante?
3