Batman Begins: Josh Hartnett rimpiange ancora di aver rifiutato il film

di

La trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan è universalmente riconosciuta come una delle pietre miliari nel genere cinecomic (e c’è anche chi si spinge più in là), ma in pochi ricorderanno che all’epoca della produzione di Batman Begins, il ruolo di Bruce Wayne fu offerto per primo a Josh Hartnett.

In un’intervista concessa ad Associated Press, l’attore è tornato sul quel rifiuto, rimpiangendo in particolare l’occasione di poter lavorare con Nolan: “Apprezzo sempre le occasioni che mi consentono di stringere legami con i più grandi artisti del nostro tempo, e quello che rimpiango di più è il non aver stretto un legame con quel regista più di non aver interpretato Batman”.

Hartnett ha poi aggiunto di non aver rifiutato il ruolo per una sua avversione contro i film a grosso budget: “Non è stato perché era un film a grosso budget. Quello a cui ero interessato all’epoca era…mettiamola così: il film che feci [al posto di Batman] all’epoca, parlava di un ragazzo affetto dalla sindrome di Asperger che si innamora di una donna sua volta con la sindrome di Asperger, una storia vera, dal titolo Mozart and the Whale [in Italia, Crazy in Love, ndr.]. In pratica riguardava più quello che volevo fare, che quello che non volevo e cerco sempre di vederla in questo modo”.

Quanto è interessante?
7