Batgirl: Joss Whedon spiega il motivo del suo abbandono

di

Tempo fa vi avevamo dato la notizia dell’addio di Joss Whedon riportando la motivazione ufficiale della Warner Bros e avanzando anche qualche ipotesi su cosa fosse andato storto.

Presente all’anteprima mondiale di Avengers: Infinity War, lo stesso Whedon è stato intervistato sul red carpet da Variety e in questa sede ha avuto modo di ribadire le stesse parole dello studio: “Da quando sono stato annunciato come regista è passato un anno e in quest’anno sono successe molte cose. Sentivo che alcuni degli elementi della storia non avrebbero funzionato poi così bene e quella storia mi si è sgretolata tra le mani”.

In molti pensano che l’idea di Whedon non si adattasse bene con quanto poi successo nel corso dell’anno nel mondo di Hollywood, in particolare con la scalata del movimento #MeToo. In ogni caso Whedon ha continuato: “A quel punto ho detto ai ragazzi di non avere un’idea su cui basare il film, ma non è l’esatta verità. Avevo un’idea che non si incastrava bene nello spazio che avevo a disposizione. È stato un po’ un colpo al cuore perché ero veramente emozionato all’idea di realizzare il film”.

In molti adesso danno quasi per scontato un ritorno di Whedon ai Marvel Studios, magari proprio alla regia del film standalone dedicato, perché no, alla Vedova Nera. Dopotutto, parliamo pur sempre dell’uomo che ha reso celebre Buffy – L’ammazzavampiri e di colui che ad oggi detiene il record di maggior incasso di un film Marvel occupando le prime due posizioni, grazie a The Avengers e Avengers: Age of Ultron.

Come saprete, la regia di Batgirl deve ancora essere ri-assegnata dalla Warner, che ha intanto affidato la stesura della sceneggiatura a Christina Hodson, che recentemente si occupata dello script di Bumblebee, spin-off di Transformers, e sta anche lavorando a quello di Birds of Prey (alla cui regia ci sarà Cathy Yan).

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1