Bao, il corto Pixar sul raviolo al vapore, è stato un po' influenzato da One Piece!

di

Bao, il nuovissimo cortometraggio della Pixar Animation Studios, racconta la storia di una donna cinese non più giovanissima, che ha sempre desiderato un figlio, ma che non ha mai avuto occasione di diventare mamma. Pare che questo nuovo prodotto d'animazione, si sia in parte ispirato a Once Piece.

La donna protagonista del corto, crea accidentalmente un bambino da un raviolo cotto al vapore, e inizia ad allevarlo come se fosse suo figlio. Con una premessa divertente, in uno studio innovativo, non sorprende che i creatori siano stati influenzati da una delle serie animate più eccitanti e popolari del mondo: One Piece!

Durante una recente visita allo studio della Pixar a Emeryville, in California, Comicbook.com ha avuto l'opportunità di parlare con la regista di Bao, Domee Shi, che spiega il processo dietro la creazione del suo nuovo film e ha spiegato di aver guardato One Piece, mentre cercava di perfezionare lo stile di animazione che si sarebbe visto nel film.

"L'animazione è particolarmente difficile in Bao, specialmente la parte in cui questi personaggi prendono vita. Prima di iniziare il processo d'animazione, ho iniziato a raccogliere esempi di stili che volevo inserire, e li avrei mostrati al mio supervisore all'animazione, Juan Carlos Navarro. Sono stata fortemente influenzata dall'animazione giapponese, specialmente dagli stili visivi di My Neighbors the Yamadas e One Piece, cartone molto popolare in Giappone. Amo il modo in cui i loro personaggi siano appiccicosi, e quanto le loro espressioni siano spinte al limite. Abbiamo tratto la nostra ispirazione principalmente dall'animazione 2D, quindi sapevamo fin dall'inizio che dovevamo fare un sacco di pianificazione, preparazione ed esplorazione per definire veramente uno stile di animazione che si addicesse al corto ".

Shi ha continuato poi, dicendo che per creare il personaggio principale del film, noto semplicemente come "mamma", aveva bisogno di quelle espressioni facciali in stile One Piece.

"E "mamma" è stata super-impegnativa da animare, a causa della sua grande testa soffice e del suo corpo piccolo e cicciotto. Volevo preservare la qualità grafica divertente e spinta dei miei disegni 2D, come se volessi preservare quegli occhi e quelle grandi lacrime fluttuanti in 3D. Ma mentre stavamo entrando nell'animazione, ci siamo presto resi conto che alcune espressioni che funzionavano bene in 2D, non avrebbero avuto così tanto successo in 3D."

Quanto è interessante?
2

Gli ultimi Film in uscita in Homevideo BluRay e DVD li trovi in offerta su Amazon.it.