Marvel

Avengers: Endgame, Karen Gillan ammette il suo rimpianto: 'È una cosa che mi tormenta'

Avengers: Endgame, Karen Gillan ammette il suo rimpianto: 'È una cosa che mi tormenta'
di

Il viaggio nel tempo è stato una parte fondamentale della trama di Avengers: Endgame: la possibilità di riavvolgere il nastro ha fatto sì che i nostri eroi potessero guadagnarsi una seconda possibilità di salvare l'universo da Thanos... Ma qualcuno sente comunque di aver sprecato una grossa occasione.

Stiamo parlando di Karen Gillan: nel film dei Russo in cui fu tagliato un cameo targato Agents of SHIELD, infatti, si comincia ad un certo punto a fare esempi di viaggi nel tempo cinematografici, con opere come Ritorno al Futuro e Un Tuffo nel Passato che vengono citate come esempi della missione che i nostri eroi dovranno compiere.

Possibile, dunque, che nessuno abbia pensato di far citare Doctor Who a Nebula? Karen Gillan, indimenticata star dello show BBC nei panni di Amy Pond, si è sentita fare questa domande innumerevoli volte, ed ha quindi ammesso con tutta la sua sincerità: "Onestamente il fatto di non aver pensato a questa cosa durante le riprese mi tormenta".

Una vera occasione sprecata per la povera Karen, ma sappiamo tutti bene quanto, spesso, le idee migliori vengano in mente quando l'attimo è ormai andato irrimediabilmente perduto! A proposito di linee di dialogo non sfruttate, intanto, ecco quali erano le frasi alternative pensate per la morte di Iron Man: a rivelarle è stato proprio Robert Downey Jr.

FONTE: digitalspy
Quanto è interessante?
4