Avengers: Age of Ultron, l'obiettivo di Ultron era liberarsi dei mutanti? Le ultime teorie

Avengers: Age of Ultron, l'obiettivo di Ultron era liberarsi dei mutanti? Le ultime teorie
di

Con l'uscita di WandaVision in molti hanno rivalutato Avengers: Age of Ultron, uno dei film generalmente meno popolari tra i fan del Marvel Cinematic Universe. Ma adesso una nuova teoria potrebbe aver aggiunto un altro strato di significato al film di Joss Whedon, e questo potrebbe aver a che fare con i mutanti.

Secondo i colleghi di Screen Rant, infatti, l'obiettivo di Ultron in Age of Ultron nel voler eliminare l'umanità e lasciare spazio solo al metallo potrebbe avere anche un significato più ampio.

Grazie alle sue capacità, il villain interpretato da James Spader avrebbe potuto indagare abbastanza a fondo da scoprire qualcosa di cui persino gli Avengers erano all'oscuro, e di cui invece Strucker e il resto dell'Hydra avrebbero potuto avere consapevolezza: l'esistenza dei mutanti.

Più nello specifico, SR ipotizza che Sokovia potesse in realtà essere una sorta di culla del gene X, il che spiegherebbe anche come mai Wanda Maximoff (e probabilmente suo fratello Pietro) avesse già delle abilità innate, solamente aumentate dal potere delle gemme e dagli esperimenti dell'Hydra.

La furia distruttrice di Ultron, quindi, potrebbe essere stata mirata anche e forse in gran parte al prevenire che dei superumani potessero "invadere" la Terra. Dopotutto, lui odiava gli essere umani, pensate cosa avrebbe potuto provare nei confronti di umani dotati di particolari abilità. E sì, si è servito di loro reclutando Wanda e Pietro, ma si è trattato appunto di mera convenienza.

Che Ultron avesse dunque davvero previsto l'arrivo dei mutanti nel MCU (e i Marvel Studios avessero voluto preparare il terreno per una loro eventuale introduzione, o in alternativa una loro variante)?

Voi che ne pensate? Fateci sapere nei commenti.

Quanto è interessante?
3