Marvel

Avengers: Age of Ultron: come finisce il film e qual è il ruolo di Pietro?

Avengers: Age of Ultron: come finisce il film e qual è il ruolo di Pietro?
di

In occasione dell'uscita del terzo episodio di WandaVision su Disney+, serie live-action Marvel Studios incentrata su Wanda Maximoff e la scoperta più profonda dei suoi straordinari poteri di manipolazione della realtà, vogliamo oggi proporvi un breve approfondimento dedicato ad Avengers: Age of Ultron di Joss Whedon.

Il perché è molto semplice: il secondo capitolo della saga crossover Marvel Studios sui Vendicatori è stato anche il film che ha introdotto nel Marvel Cinematic Universe quelli che al tempo venivano chiamati "I Gemelli" per problemi di diritti di sfruttamento, nient'altro che Wanda e Pietro Maximoff, rispettivamente interpretati da Elizabeth Olsen e Aaron Taylor-Johnson.

Inizialmente schieratisi dalla parte del temibile Ultron, i due personaggi scoprono presto la malvagità dell'intelligenza artificiale da loro appoggiata, ribellandoglisi contro e unendo poi le forze con gli Avengers. Nello showdown finale di Sokovia, per altro patria dei Maximoff, Pietro dà il 100% per redimersi dalle sue precedenti azioni e trovando per questo una morte eroica nel terzo e ultimo atto del cinecomic, per mano di Ultron. Da quel momento in poi, purtroppo, Quicksilver non è mai più apparso in nessun altro progetto del MCU, anche se forse WandaVision potrebbe adesso cambiare le cose.

Ad ogni modo, nel finale di Avengers: Age of Ultron assistiamo anche alla fine di Ultron prima (nella parte più sostanziosa) per mano di Wanda, afflitta dal dolore per la perdita di Pietro e rabbiosa nei confronti dell'androide, e poi per mano di Visione, in uno degli scambi di battute forse più belli dell'intero MCU:

Ultron: "Sei incredibilmente ingenuo"
Visione: "Beh... in effetti sono nato ieri"

Quanto è interessante?
2