Avatar: quali sono le vere montagne che hanno ispirato il film di James Cameron?

Avatar: quali sono le vere montagne che hanno ispirato il film di James Cameron?
di

Uno dei maggiori punti di forza di Avatar è senza dubbio l'ambientazione, ovvero il magnifico mondo immaginario di Pandora, la cui concezione ha richiesto a James Cameron e il suo team anni di ricerche minuziose e lavoro sul design del film.

Pensiamo per esempio alle suggestive Montagne Fluttuanti, uno dei tratti più distintivi della pellicola a livello di conformazione del terreno, le quali sono ispirate al Parco forestale Nazionale Zhangjiajie, un'area naturale protetta situata nella provincia settentrionale dello Hunan, in Cina. Stando al libro The Art of Avatar, il designer Steve Messing è andato sul posto per fotografare le montagne dello Zhangjiajie in prima persona e ricavare così delle ottime reference per la controparte di Avatar.

Con un'area di oltre 48 chilometri quadrati, si tratta del parco più famoso e tra i più visitati di tutta la Cina ed è facilmente riconoscibile per via dei pilastri di roccia arenaria che, avvolti dalle nuvole, danno vita ad un panorama a dir poco mozzafiato. "Abbiamo preso spunto da diversi tipi di montagne, ma principalmente le formazioni calcaree in Cina" ha spiegato Messing parlando dell'ambientazione. "C'erano tre regioni principali. Guilin, Huangshan e Zhangjiajie. Altre località erano i Tepui in Venezuela e le formazioni carsiche in Thailandia. Si tratta di trovare il giusto equilibrio tra roccia e vegetazione."

A proposito del franchise, qui potete trovare le ultime foto dal set di Avatar 2, la cui uscita nelle sale è fissata a dicembre 2022.

Quanto è interessante?
2