Avatar: La via dell'acqua, James Cameron senza peli sulla lingua sull'argomento box office

Avatar: La via dell'acqua, James Cameron senza peli sulla lingua sull'argomento box office
di

Del grande paradosso per il box office rappresentato da Avatar La via dell acqua avevamo provato a discutere qualche mese fa, ma adesso l'argomento è stato al centro di una nuova intervista promozionale di James Cameron.

Chi meglio di lui, quindi, per parlare di questa situazione a dir poco più unica che rara? Ecco cosa ha detto a GQ l'autore canadese, che come al solito ha parlato senza peli sulla lingua:

"Avatar: La via dell'acqua è stato un film fottutamente costoso da realizzare", ha ammesso James Cameron, "e credo che si tratti in assoluto del peggior investimento nella storia del cinema. Perché gli si chiede tanto, per diventare un successo: a nessun film era mai stato imposto di ottenere un risultato così alto, come minimo La via dell'acqua dovrà diventare il terzo o il quarto film di maggior incasso nella storia per essere considerato riuscito. Quella è la tua soglia, quello è il punto da raggiungere."

Insomma ad Avatar: La via dell'acqua non si chiederà di superare Avatar, ma 'solo' di entrare nella top 5 di tutti i tempi a livello globale. Per ottenere il risultato che Cameron si aspetta - o per lo meno, quello in cui spera - il sequel di Avatar insomma dovrà superare gli incassi di Star Wars: Episodio VII - The Force Awakens, che attualmente si trova al quarto posto della classifica all-time (senza inflazione) con un totale di 2,69 miliardi. Vorrà dire, per estensione, che il film dovrà superare i successi di Top Gun: Maverick e Spider-Man: No Way Home, che ad oggi hanno fatto registrare i migliori risultati al box office post-pandemia.

Avatar: La via dell'acqua uscirà il 14 dicembre. Per prepararvi a tornare su Pandora, guardate il trailer finale di Avatar La via dell acqua.

Quanto è interessante?
5