Avatar 2 potrebbe inaugurare un nuovo corso con 120 fotogrammi al secondo

di

Il guru degli effetti visivi Douglas Trumbull ha detto a The Hollywood Reporter che presto parlerà con Jon Landau, il produttore di Avatar, per discutere la tecnica di 120 fotogrammi al secondo per le riprese del sequel del film campione d'incassi diretto da James Cameron.

Il settantaduenne  Douglas Trumbull, leggenda vivente degli effetti visivi ha trascorso decenni "lavorando per il futuro del cinema", concentrandosi sull'introduzione di un numero più elevato di frame. 24 fotogrammi al secondo è stato lo standard per i film in quanto offriva un ottimale chiarezza del canale audio, ma questo avveniva quando i film venivano girati su pellicola. Ora che il digitale ha preso il sopravvento, e l'audio è in perfetta sincronia con la registrazione, non è più un ostacolo superare lo standard di un tempo. Trumbull, che ha creduto per lungo tempo che frame rate elevati equivalessero a molto più divertimento per il pubblico sta spingendo per la soglia dei 120 fotogrammi al secondo, producendo anche un cortometraggio, UFOTOG, per dimostrare quanto afferma. "So che Cameron ha ammirato  Showscan (primo esperimento del genere) e che lui è un grande sostenitore di frame rate elevati [HFRS]" ha dichiarato Trumbull. "L'uso del HFRS in Avatar sarebbe molto opportuno e di grande successo".

Quanto è interessante?
0