Avatar 2, nudità parziale e non solo: perché è classificato PG-13?

Avatar 2, nudità parziale e non solo: perché è classificato PG-13?
di

Sia nel poster che nel trailer italiano di Avatar 2 abbiamo dato un'occhiata più da vicino ai protagonisti della pellicola in arrivo nelle sale tra poche settimane. Così come il primo film del 2009, anche La via dell'acqua ha ricevuto una classificazione PG-13, ma i motivi sono leggermente diversi.

Se per il primo film la motivazione dietro tale valutazione era per ''intense sequenze di battaglie epiche e di guerra, sensualità, linguaggio e un po' …di fumo'', quelle che hanno condotto Avatar 2 allo stesso destino sono differenti, anche se di poco.

In La via dell'acqua, infatti, manca il fumo, ma in compenso avremo: ''Sequenze di violenza forte, azione intensa, nudità parziale e linguaggio forte''. A poche settimane dall'uscita nelle sale dell'attesissimo film, il regista James Cameron ha annunciato la fine della fase di post produzione, tramite i suoi canali social, accompagnando la foto di rito con le seguenti parole: ''Congratulazioni a tutta la famiglia di Avatar: La via dell'acqua. Ieri abbiamo completato il mix finale e la masterizzazione delle immagini. Sono grato a ognuno di voi per il vostro contributo al film".

Avatar: La via dell'acqua arriverà nelle sale il 16 dicembre e, aspettandoci un'affluenza pari a quella che si ebbe nel 2009 con il primo film, passerà un po' prima di poter vedere la pellicola approdare sulla piattaforma streaming di Disney+.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
4