Avatar 2, fermi tutti: un flop fermerebbe i quattro sequel?! James Cameron gela...

Avatar 2, fermi tutti: un flop fermerebbe i quattro sequel?! James Cameron gela...
di

Sembrava una dichiarazione come tante altre per James Cameron, a commento delle previsioni al botteghino per Avatar: La via dell'acqua. Ma non lo era affatto: ha davvero detto che, se il film farà flop, costringerà a bloccare il piano dei quattro sequel fino al 2028? Sembra proprio di sì: ecco dove si fermerebbe.

Detta da James Cameron, una frase del genere può destabilizzare, quasi passare sotto il naso. Perché fin da quando si è iniziato a parlare di un piano così esteso e di lunga durata per i sequel di Avatar, mai avevamo sentito Cameron mettere sul piatto della bilancia l’incognita del botteghino. Detta in altre parole: se gran parte dei franchise aspettano quantomeno gli incassi di un primo sequel (soprattutto dopo 13 anni) per decidere se proseguire la saga, James Cameron sembrava aver preso una strada che lo slegava totalmente da quel vincolo.

L’intuizione di girare consecutivamente i quattro sequel – uno in uscita ogni 2 anni, fino al 2028 – gli permetteva infatti di concludere gran parte del lavoro produttivo in anticipo sulla prima prova al box office. Se è vero che la post-produzione di Avatar è sempre stata molto più lunga di qualunque altro titolo, è anche vero che una volta girato tutto sarebbe tardi per tornare indietro. E a quel punto, flop o meno, avrebbe più senso aggiungere un po’ di lavoro di post-produzione e distribuire comunque tutti e quattro i sequel.

Questo sembrava il ragionamento, ma il frammento di un’intervista con Total Film passato in secondo piano sembra dirci il contrario. Quello in cui Cameron afferma: "Nel giro di tre mesi [di botteghino], ormai il mercato è in grado di dirci se siamo arrivati al capolinea o quasi al capolinea. Il che comporterebbe: ‘Ok, completiamo la storia entro il terzo film e non andiamo avanti all’infinito’. Se non è così redditizio...”. Certo, Cameron conclude la dichiarazione affermando di essere sicuro che “ricorderemo alla gente qual è il punto di tornare al cinema. Questo film lo fa sicuramente”. Ma stando al passaggio precedente, il piano dei quattro sequel sarà effettivamente al vaglio del box office.

Complice anche un chiarimento di Jon Landau a Variety, che ha spiegato i termini reali di questo piano consecutivo. Il produttore ha chiarito che solo Avatar 2 e 3 erano conclusi, mentre per Avatar 4 non avrebbero ancora ottenuto il via libera, ma avrebbero comunque deciso di girare il primo atto “per ragioni logistiche”. Da qui la confusione e il fatto che, invece, gli ultimi due film di questa pentalogia siano ancora in bilico. E di fronte a un eventuale flop – o comunque ad aspettative non soddisfatte per Disney, visto che le stime danno già Avatar 2 perdente contro Top Gun 2 – quel primo atto già girato di Avatar 4 verrebbe tranquillamente cestinato.

Quindi correte al cinema il 14 dicembre, se non volete che Cameron torni a rischiare la vita nella Fossa della Marianne.

FONTE: Total Film
Quanto è interessante?
4