Star Wars

L'attore di Rogue One Riz Ahmed si sfoga: 'Ho paura di essere Musulmano'

L'attore di Rogue One Riz Ahmed si sfoga: 'Ho paura di essere Musulmano'
di

A Riz Ahmed, attore che ha prestato il suo volto a Bodhi Roook in Rogue One: A Star Wars Story, lo scorso aprile è stato impedito di giungere a Chicago in tempo per lo Star Wars Celebration al quale l'attore avrebbe dovuto partecipare.

Ahmed, infatti, è stato bloccato all'aeroporto dalla Sicurezza Nazionale per dei controlli, per cui non ha potuto prendere in tempo l'aereo che avrebbe dovuto portarlo a Chicago. Un'inconveniente con cui l'attore ha dovuto avere spesso a che fare e al quale imputa motivazioni razziste.

L'interprete di Bodhi Rook si è infatti sfogato riguardo all'eccessiva attenzione della Sicurezza nei confronti delle persone della sua etnia: "Hasan Minhaj può vincere un Peabody, io posso vincere un Emmy, Ibtihaj Muhammad può andare alle Olimpiadi, ma alcuni ostacoli sono sistematici e non possiamo superarli sul serio da soli, abbiamo bisogno del vostro aiuto. Chiedo il vostro aiuto perché è davvero spaventoso essere Musulmano oggi, fa davvero paura. Mi chiedo spesso se questo non possa essere l'anno in cui ci raduneranno, metteranno in pratica le intenzioni di Trump e ci manderanno via" ha dichiarato l'attore.

Rogue One: A Star Wars Story è probabilmente uno dei film più apprezzati tra le recenti produzioni a tema Star Wars. Ciò che non tutti sanno, però, è che ci sono molte differenze tra lo script iniziale e il film che abbiamo visto sul grande schermo: una delle più importanti riguarda il finale.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
6