Ad Astra: James Gray non si è preoccupato del rinvio causato dall'accordo Disney-Fox

Ad Astra: James Gray non si è preoccupato del rinvio causato dall'accordo Disney-Fox
di

Ad Astra è uno dei tanti film sviluppati dalla 20th Century Fox la cui data di uscita è stata rinviata per via dell'acquisizione dello studio da parte della Disney, ritardo che a quanto pare non ha preoccupato in alcun modo il regista James Gray.

Intervistato di recente da Digital Spy, infatti, il regista dello sci-fi con Brad Pitt ha rivelato di non aver mai dubitato dell'uscita effettiva del film nelle sale. "Era solo una questione di come e quando, e non puoi preoccuparti di queste cose se non riguardano te o il tuo film" ha spiegato il regista.

Gray ha poi aggiunto: "Ci sono forze in questo mercato che sono talmente grandi che in realtà l'unica cosa che puoi fare è sederti e sperare che tutto vada per il meglio, e non prenderla sul personale. Il mio film è una cosa molto piccola, mentre l'accordo era di 71 miliardi di dollari."

Visto la concorrenza casalinga di Aladdin, uno dei pochi film ad aver superato il miliardo di dollari al box office del 2019, la Casa di Topolino ha deciso di spostare Ad Astra a questo autunno - in Italia debutterà il 26 settembre - in modo da fornirgli anche una rampa di lancio per gli Oscar grazie all'anteprima al Festival di Venezia.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla nostra recensione di Ad Astra e alle parole entusiaste di Pitt sul lavoro di James Gray.

Quanto è interessante?
2