Assassin's Creed: Michael Fassbender sul perché il film non ha funzionato

di

Non è una sorpresa se diciamo che l'adattamento cinematografico di Assassin's Creed non ha riscosso, al botteghino, il successo sperato dalla Ubisoft.

La pellicola non è stata un vero successo al box-office e, di certo, non ha incontrato né i favori della critica (con 18% su Rotten Tomatoes) ma nemmeno quelli del pubblico e dei fan del videogame originali, sorpresi del tentativo fallimentare nonostante il coinvolgimento della Ubisoft stessa.

Intervistato a riguardo, mentre è impegnato sul set di X-Men: Dark Phoenix, il protagonista Michael Fassbender ha spiegato perché, secondo lui, la pellicola non ha funzionato: "Lo avrei reso più di intrattenimento, questo è il mio suggerimento. Penso si prenda troppo sul serio e doveva arrivare all'azione più rapidamente. Penso ci siano tipo tre inizi nel film, ed è un errore.". Riguardo il futuro del franchise, Fassbender afferma: "vedremo cosa deciderà la Ubisoft".

FONTE: Indiewire
Quanto è interessante?
9