Star Wars

Star Wars, per Chris Terrio una scelta de Gli Ultimi Jedi era "troppo facile"

Star Wars, per Chris Terrio una scelta de Gli Ultimi Jedi era 'troppo facile'
di

Mentre Star Wars: L'Ascesa si appresta a superare la soglia del miliardo di dollari al box office globale, il co-sceneggiatore Chris Terrio è tornato a parlare di uno degli argomenti più discussi di Episodio IX: i genitori di Rey. Attenzione, seguono spoiler.

Come saprete, infatti, il film di J.J. Abrams ha ribaltato (in gran parte) quanto affermato da Kylo Ren nel finale de Gli Ultimi Jedi, ovvero il fatto che i genitori di Rey fossero dei semplici mercanti di rottami, per rivelare che la nuova speranza dei Jedi è in realtà la nipote dell'Imperatore Palpatine.

"Non eravamo convinti che fosse stato chiarito, perché esisteva ancora la preoccupante visione di Rey che vede partire i suoi genitori in Episodio VII" ha spiegato lo sceneggiatore a GQ. "Inoltre, gli eventi de Gli Ultimi Jedi sono ambientati letteralmente subito dopo Episodio VII - in 48 ore, Rey ha ricordato i suoi genitori e il giorno dopo le viene detto che in realtà non erano nessuno, solo dei mercanti di rottami. Ma questo non importa. E abbiamo pensato che fosse un'idea troppo facile, visto che Rey è da anni in cerca dei suoi genitori. Pensavamo semplicemente che ci fosse ancora altro da dire."

Secondo quanto lasciato intendere da Terrio in una recente intervista con IndieWire, il discusso ritorno di Palpatine e la sua connessione con Rey ha sempre fatto parte del piano di Abrams, a cui è stata affidata la regia di Episodio IX dopo l'abbandono di Colin Trevorrow.

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo al nostro speciale sulla conclusione della Skywalker Saga e alla nostra recensione de L'Ascesa di Skywalker.

FONTE: GQ
Quanto è interessante?
5