Army of the Dead, Zack Snyder spiega: 'Ecco perché ho voluto fare questo film'

Army of the Dead, Zack Snyder spiega: 'Ecco perché ho voluto fare questo film'
di

Tra le ben note e tristi vicende familiari e la baraonda causata dalla Snyder Cut, ci sarebbe aspettato che Zack Snyder volesse concedersi un po' di meritato riposo: il regista di 300, invece, è tornato immediatamente in pista e l'ha fatto in grande stile con questo Army of the Dead.

A spiegare i motivi dietro la voglia di girare il film con Dave Bautista è stato, nel giorno dell'uscita del nuovo trailer di Army of the Dead, lo stesso Zack Snyder: "Avevo davvero voglia di fare un film nel cui universo... Io potessi essere una specie di autorità suprema e, di conseguenza, far sì che gli spettatori si godessero semplicemente un viaggio. È questo il progetto" ha spiegato il regista nel corso di una sessione di Q&A.

Snyder ha poi proseguito: "Penso di essere ossessionato dai toni. Penso di averlo già detto, ma mi piace davvero questo tono. È come essere in quel mood in cui ti diverti ma non prendi in giro, in cui mantieni gli spettatori costantemente sul filo del rasoio. Li mandi via via sempre più in profondità in questo mondo che hai creato, e poi cominci a creare muri e a instaurare delle regole. Lo trovo davvero divertente". A proposito dell'universo del film, intanto: ecco quanti tipi di zombie troveremo in Army of the Dead.

FONTE: cbr
Quanto è interessante?
7