Armie Hammer chiarisce il motivo del suo poco interesse nell'interpretare un supereoe

di

Negli ultimi due anni il nome di Armie Hammer è uscito diverse volte in relazione al suo possibile coinvolgimento in progetti cinematografici a tema supereroistico. Tuttavia lui alla fine non ha fatto nulla, e ha una chiara ed esaustiva motivazione al riguardo.

Armie Hammer avrebbe potuto interpretare Batman in Justice League, poi il suo nome è uscito fuori per Lanterna Verde, e infine per Shazam. E, a causa di alcuni messaggi criptici, la curiosità non ha fatto altro che acuirsi in questi due anni. Però, come per sua sua stessa ammissione, l'eventualità di interpretare un supereroe non sembra essere necessariamente scritta nel suo futuro.

"Sto cercando di rispondere in un modo che non mi metta nei guai", ha detto l'attore. "Va bene, ok, il discorso è che è da moltissimo tempo che non vedo un film sui supereroi che mi faccia venire la voglia di dire: cavolo, in questo volevo esserci io!"

Per cui non deve essersi particolarmente impressionato vedendo le pellicole degli ultimi 10 anni dei Marvel Studios o i cinefumetti DC. Tuttavia, poi ha ritrattato leggermente affermando che "Ok, se un grande regista venisse da me a offrirmi un ruolo del genere.... Ma non si è presentato nessuno ancora, e quindi io di certo non andrò in giro a chiederlo."

Tornando al tempo in cui invece era vicino ad essere scritturato per il ruolo di Batman, Hammer ha detto che il suo Cavaliere Oscuro sarebbe stato un uomo con dei grossi problemi di fiducia e anche piuttosto "squilibrato".

La cosa interessante da notare è che l'attore sembra volersi imporre come artista impegnato prima di imbarcarsi, eventualmente, in un cinecomic. E infatti ha detto: "Io non ho fretta. Certo, mi piacerebbe comprare una casa gigantesca, è ovvio. Ma in fin dei conti, per quanto mi riguarda, quello che mi preme maggiormente ora è la mia credibilità di artista."

Per quanto riguarda noi, la questione rimane criptica... Voi che ne dite?

Quanto è interessante?
5