Aquaman 2, Walter Hamada conferma: 'Dubbi sulla chimica tra Amber Heard e Jason Momoa'

Aquaman 2, Walter Hamada conferma: 'Dubbi sulla chimica tra Amber Heard e Jason Momoa'
di

Non solo Johnny Depp lamenta le prese di posizione di Hollywood nei suoi confronti: denunce simili sono arrivate anche dal fronte Amber Heard, che già nelle scorse settimane aveva accusato Warner di aver pensato di rimuoverla dal cast di Aquaman: The Lost Kingdom in seguito alle note vicende legali che la vedono scontrarsi con il suo ex-marito.

Una svolta, in tal senso, è arrivata proprio in queste ore: per la giornata di oggi era infatti attesa in tribunale la testimonianza di Walter Hamada, presidente di DC Films che, stando alle cronache, avrebbe confermato la versione secondo cui l'idea di escludere Heard sarebbe derivata soltanto dalla mancanza di chimica tra lei e Jason Momoa.

"Quando la vedi la riconosci, la chimica semplicemente non c'era" sono state le parole di Hamada, che ha poi sostenuto che in occasione del primo film sia stata la post-produzione a migliorare le interazioni tra i due attori: "Un buon montatore e un buon regista possono scegliere le scene giuste, selezionare i momenti giusti" ha spiegato il presidente di DC Films.

Una versione, ovviamente, completamente dissonante con quella di Heard, che sostiene di esser stata vittima di una vera e propria campagna di delegittimazione presso l'industria cinematografica ad opera di Johnny Depp: questioni di casting a parte, intanto, ecco il clamoroso spoiler di Aquaman: The Lost Kingdom saltato fuori durante il processo.

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
2