Applausi e commozione per la prima di Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio

di

Esce oggi nelle sale Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio. L'anteprima a Casale Monferrato è stata salutata da applausi e commozione, per un film che racconta una città in cerca di riscatto alla vigilia della prima grande sentenza del processo alla fabbrica di amianto "Eternit". Nella nostra gallery trovate nuove foto dal film.

Dopo gli applausi e la commozione alla prima del 30 novembre a Casale Monferrato, si registra il tutto esaurito nelle tre sale cittadine per il primo film che racconta, attraverso la storia di un figlio che ritrova il rapporto col padre, il dramma dell'amianto ma soprattutto la reazione - composta di un'intera città. "Abbiamo riportato il film a casa, riconsegnandolo alla comunità che da sempre lo ha accolto e sostenuto", spiegano Francesco Ghiaccio e Marco D'Amore. La vicenda si svolge a Casale Monferrato nel 2011. Eduardo e Luca sono padre e figlio, ma si sono persi da tempo. Una telefonata improvvisa li rimetterà drammaticamente l’uno davanti all’altro, e questa volta non avranno una seconda occasione. Il bisogno di dar voce a chi non l’ha mai avuta e l’amore per una ragazza daranno a Luca la forza per rinascere, lottare, raccontare una storia fatta di dolori e gioie quotidiane. "Sono nato a Torino ma cresciuto ad una manciata di chilometri da Casale” spiega Francesco Ghiaccio, “Questa è una storia che parla di rinascita, di vite che si rimettono in moto e danno un senso al proprio esistere, sullo sfondo di una città che cerca giustizia". Dopo il poster, potete vedere nuove foto dal film nella gallery in calce alla notizia.

Quanto è interessante?
0
Applausi e commozione per la prima di Un posto sicuro di Francesco Ghiaccio
Un posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuroUn posto sicuro