Ant-Man, Wright racconta: "All'inizio il Regno Quantico non era previsto in sceneggiatura"

Ant-Man, Wright racconta: 'All'inizio il Regno Quantico non era previsto in sceneggiatura'
di

The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe ha svelato molti dietro le quinte della creazione dei film del MCU. Abbiamo infatti scoperto come lavoravano gli sceneggiatori di Captain Marvel, e adesso Edgar Wright ci svela un'altra curiosità sul primo film di Ant-Man.

Come i fan sapranno, il regista di Baby Driver avrebbe dovuto dirigere la prima pellicola dedicata ad Ant-Man, ma questo poi non è accaduto. Wright si è subito espresso in merito, rispondendo in modo molto semplice. Infatti, mentre da un lato lui voleva fare un film della Marvel, loro chiaramente non volevano fare un film di Edgar Wright. Parole che fanno dunque comprendere che non ci sia stato verso di trovare un compromesso tra le parti. In ogni caso, dopo 6 anni, Wright e Kevin Feige hanno fatto pace, parlandosi dopo un lungo silenzio.

In quel periodo le redini sono poi passate a Peyton Reed, che ha svolto un ottimo lavoro e tornerà presto con il terzo capitolo, Quantumania, in arrivo nei cinema nel Luglio 2023.

Ma fino ad ora nulla di nuovo. Wright ha poi proseguito, raccontando qualcosa sul famoso Regno Quantico, che ha un ruolo molto importante in Ant-Man. Il regista ha ammesso che nella bozza scritta con Joe Cornish, questo elemento non compare affatto. A portare il Regno Quantico nella storia sono stati proprio Paul Rudd e Adam McKay i quali, guardando in avanti, hanno fatto qualcosa di grande per il franchise.

Quanto è interessante?
3