Ant-Man: Kevin Feige rivela le motivazioni dietro l'abbandono di Edgar Wright

di

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha deciso, in un'intervista con il The Guardian, di rivelare le motivazioni che hanno portato Edgar Wright ad abbandonare la regia di Ant-Man. Nell'intervista Feige fa notare come il problema sia stata, a quanto pare, la voglia, da parte di Wright, di fare un film standalone rispetto ad un film integrato alla continuity dell'Universo Cinematografico Marvel.

Non sarebbe una novità, alla fine. Addetti ai lavori, rumor e persino Simon Pegg, amico di Wright, hanno lasciato intendere, nelle settimane passate, che il problema era proprio questo (Pegg aveva dichiarato, in poche parole, che "Wright voleva farlo in un modo, la Marvel voleva farlo in un altro che fosse in linea con un'altra cosa"), senza contare tutte le dichiarazioni di Wright, in questi anni, in cui rimarcava la volontà di realizzare un film standalone.

E non è un caso che ora Feige conferma che la visione di Wright era finita per essere 'troppo fuori' dall'Universo Cinematografico Marvel. "Noi della Marvel non siamo uno studio cattivo come spesso alcuni siti vogliono dipingerci, non siamo spaventati dalle visioni creative fuori dagli schemi dei registi" spiega Feige "ci siamo semplicemente seduti ad un tavolo e abbiamo capito che non avrebbe funzionato. Una parte di me ha sperato che saremmo riusciti a farlo funzionare negli otto anni in cui ci abbiamo lavorato. Ma è stato meglio sia per noi che per Edgar capire che non funzionava prima di entrare in produzione. Noi e Edgar abbiamo scritto quel comunicato stampa insieme. Ci siamo detti che 'differenze creative' era quello che avremmo dovuto scriverci. Ma ho detto 'è quello che tutti gli studios dicono sempre in queste occasioni, nessuno ci crederà' e Edgar mi ha risposto 'ma questa volta è la verità'.".

Feige poi continua: "i film della Marvel sono molto collaborativi. E rispetto questo processo. Ma quei rumor che vogliono la Marvel troppo spaventata per delle visioni dei registi fuori dagli schemi non è semplicemente vero. Non voglio parlare troppo di questo perché so che i film parlano da soli. Riguardatevi Iron Man 3 o Captain America: The Winter Soldier, o semplicemente aspettate Guardiani della Galassia.". Effettivamente questi film parlano per loro. Iron Man 3 era un film 'totalmente fuori dagli schemi' ed è risaputo che la Marvel abbia dato carta bianca a regista e sceneggiatori per realizzare il film che volevano, incassando le critiche, successivamente, dei fan (che hanno decisamente disprezzato la scelta di Black & Pearce sul Mandarino).

Il presidente si è poi concentrato a parlare di Peyton Reed, il nuovo regista: "Peyton farà un lavoro straordinario, il cast sta lavorando sodo e la sceneggiatura è ottima. Sicuramente un produttore non potrebbe dire qualcosa di diverso da tutto ciò ma vi prometto che quando il film uscirà sarà il miglior film su Ant-Man possibile. Il dispiacere più grande per me è semplicemente il mio rapporto con Edgar, in quanto sono un suo grandissimo amico e siamo stati vicinissimi per molti anni. Ma tutti questi rumor sulla Marvel malvagia e spaventata dai film fuori dagli schemi è semplicemente falso".

Ant-Man

Ant-Man
  • Distributore: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
  • Genere: Comics / Fumetti
  • Regia: Peyton Reed
  • Interpreti: Paul Rudd, Michael Douglas, Corey Stoll, Evangeline Lilly, Michael Pena, Judy Greer, Bobby Cannavale, John Slattery, Abby Rider Fortson, Wood Harris, David Dastmalchian, T.I., Gregg Turkington
  • Sceneggiatura: Edgar Wright, Joe Cornish, Adam McKay
  • +

Nelle sale Italiane dal: 12/08/2015

incasso box office: 4.551.866 Euro

Nelle sale USA dal: 17/07/2015

incasso box office: 169.187.000 Euro

che voto dai a Ant-Man?

7.9

media su 37 voti

Inserisci il tuo voto