di

Michelle Pfeiffer, da buona star del Marvel Cinematic Universe, sa quanto sia importante la segretezza per i Marvel Studios, anche se preferirebbe forse qualche cambio repentino in meno...

I Marvel Studios sono un po' come le scale di Hogwarts: a loro piace cambiare.

Ospite al Tonight Show Starring Jimmy Fallon, l'interprete di Janet Van Dyne nei film di Ant-Man Michelle Pfeiffer ha infatti parlato del suo approccio al MCU, e di come fin dall'inizio gli studios non le abbiamo dato delle vere e proprie certezze in termini di sceneggiatura. Questo per via della loro estrema segretezza...

"Sono sempre così misteriosi e dediti alla segretezza con le loro storyline. E a un primo impatto è stato un po' difficile perché quando ho incontrato per la prima volta Peyton, mi raccontò un po' del personaggio, ma non c'era una sceneggiatura" ha rivelato infatti l'attrice, facendo eco alle (scherzose) parole della star di Shang-Chi Simu Liu qualche tempo fa "Quindi devi prenderti un impegno senza aver letto nulla... Non che faccia poi chissà che differenza la cosa, perché tanto poi cambierebbe tutto di nuovo. Non sai cosa davvero accadrà, e poi ti danno un copione prima di iniziare a girare, che puntualmente cambierà ogni giorno. Poi giri il film, porti tutto a termine, e cambia di nuovo".

E chissà cosa cambierà con il terzo film di Ant-Man in arrivo nel 2023!

Quanto è interessante?
3