Anne Heche, droga nel sangue: dichiarata la morte cerebrale, non ce la farà

Anne Heche, droga nel sangue: dichiarata la morte cerebrale, non ce la farà
INFORMAZIONI FILM
di

Meno di una settimana fa Anne Heche era rimasta coinvolta in un incidente terribile, che l'aveva mandata in coma poco tempo dopo. Adesso, a distanza di qualche giorno, è stata dichiarata la morte cerebrale, e sembra che Heche sia tenuta viva da un ventilatore per valutare la donazione degli organi non danneggiati.

"Purtroppo, a causa del suo incidente, Anne Heche ha subito una grave lesione cerebrale anossica e rimane in coma, in condizioni critiche. Non ci si aspetta che sopravviva", ha affermato ai microfoni di Deadline un rappresentante della famiglia dell'attrice. La dolorosa decisione è dunque quella di staccare la spina subito dopo la donazione degli organi. "Anne aveva un cuore enorme e toccava tutti quelli che incontrava con il suo spirito generoso" ha proseguito il portavoce. "Oltre al suo straordinario talento, ha diffuso gentilezza e gioia con il lavoro della sua vita, specialmente cambiando le cose in quella che è l'accettazione di chi ami. Sarà ricordata per la sua coraggiosa onestà".

Secondo quanto riportato, il 5 Agosto Heche si è schiantata con la sua auto contro una casa di Mar Vista, che ha poi preso fuoco. Sul luogo dell'incidente si sono recati ben cinquantanove pompieri, che hanno domato le fiamme, mentre la situazione dell'attrice è risultata subito critica tra ustioni e ferite. La modalità ha ovviamente portato all'apertura di una indagine sulla dinamica dell'incidente di Heche, che ha adesso evidenziato che l'attrice era sotto effetto di droghe.

"Sulla base dell'analisi del sangue, è venuta fuori la presenza di narcotici", aveva infatti detto mercoledì l'agente Lizeth Lomeli della polizia di Los Angeles. L'attrice vincitrice di un Emmy si è dunque trovata così ad affrontare una possibile accusa di DUI. "Tuttavia, sono necessari ulteriori test perché dobbiamo escludere qualsiasi sostanza che sia stata somministrata tramite cure mediche" ha aggiunto Lomeli.

FONTE: deadline
Quanto è interessante?
5