Ang Lee ricorda l'Oscar perso da Brokeback Mountain: "Mi dissero che avremmo vinto"

Ang Lee ricorda l'Oscar perso da Brokeback Mountain: 'Mi dissero che avremmo vinto'
di

La storia dei Premi Oscar è piena di momenti scioccanti, polemiche e controversie, ma una delle più famose è stata e resta la clamorosa sconfitta di Brokeback Mountain, il dramma western di Ang Lee con protagonisti Heath Ledger e Jake Gyllenhaal.

Il film, strafavorito alla vigilia dopo tante vittorie nel corso della stagione dei premi, valse ad Ang Lee la sua prima statuetta come miglior regista (in precedenza era già stato nominato per La tigre e il dragone e successivamente ne avrebbe vinto una seconda per Vita di Pi), ma a sorpresa perse l'Oscar al miglior film, andato invece a Crash: Contatto fisico in una delle snobbature più clamorose (e 'condannate') della storia degli Academy Awards.

Parlando con Indiewire per una nuova intervista promozionale, Ang Lee si è finalmente tolto qualche sassolino dalla scarpa: “A quel tempo, dobbiamo ammetterlo, Brokeback Mountain aveva un grosso limite. La sua storia gay: fino a quel punto avevamo avuto un grosso supporto, a livello di sponsor, ma quel supporto non si spinse oltre. Ebbi questa sensazione. Non portavo rancore o altro, ma è così che andò. Quella notte ricevetti il mio premio come miglior regista, che era il penultimo premio della serata, e mentre stavo scendendo dal palco dopo il mio discorso mi dissero di rimanere nei paraggi, perché avremmo vinto miglior film. Ho visto Jack Nicholson salire per annunciare il miglior film, ha aperto la busta e io ho pensato: 'Oh mio Dio, oh mio Dio'. E poi ha detto: 'Crash'."'

Comunque, oggi Ang Lee è ancora molto fiero di Brokeback Mountain: "È un film semplicemente bellissimo. Non ho nulla in comune con i cowboy gay del Wyoming, ma perché questa storia mi ha conquistato? È semplicemente una bellissima storia, e come regista la mia sensibilità è sempre stata attratta dalle storie degli outsider."

Per altri contenuti scoprite cosa sappiamo ad oggi sugli Oscar 2025.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi