Amanda Seyfried, pressioni per girare nuda a 19 anni: "Temevo di perdere il lavoro"

Amanda Seyfried, pressioni per girare nuda a 19 anni: 'Temevo di perdere il lavoro'
di

Nuove polemiche dopo le parole di Sean Bean di Got, dopo che l'attore si è detto contrario ai coordinatori dell'intimità sui set perché toglierebbero "spontaneità alle scene". Ora si fa sentire anche Amanda Seyfried, che rivela di aver subito pressioni su scene di nudo a 19 anni: "Le feci, ma avrei voluto i coordinatori".

Terminologia nonché mestiere recentissimo, quello del coordinatore dell’intimità: una figura chiamata appositamente sui set per supervisionare le scene più scabrose e intime, assicurandosi che ogni gesto riportato sul copione venga rispettato e che nessuno debba sentirsi molestato. Una misura recentissima, inserita nelle produzioni per evitare nuovi scandali e denunce da parte delle attrici, perlopiù di sesso femminile. C’è chi li depreca – per ora solo gli uomini – e chi apprezza la misura – soprattutto donne. Di recente, il termine era rimbalzato sulle testate dopo il licenziamento di Frank Langella da Fall of the House Usher, deciso proprio in seguito (fra le altre cose) a una segnalazione del coordinatore dell’intimità.

Di recente, sulla questione è intervenuto anche Sean Bean, che si è detto contario (con parole simili a quelle di Langella) chiamando in causa la spontaneità necessaria alla recitazione di certe scene. Molte attrici hanno risposto a Sean Bean e ora anche Amanda Seyfried ha voluto raccontare la sua esperienza, che si rifà all’epoca del set di Mean Girls, quando la ragazza aveva appena 19 anni. Queste le sue parole in un’intervista con Porter: “Avere 19 anni e sentirsi chiedere di girare senza mutande, mi state prendendo in giro? Come ho lasciato che accadesse? Oh, lo so perché: avevo 19 anni e non volevo turbare nessuno e volevo mantenere il mio lavoro. Ecco perché".

La Seyfried ha dichiarato di sentirsi discusgata dai ragazzi che si avvicinavano a lei chiedendole delle previsioni del tempo, poiché il suo personaggio poteva prevedere la pioggia usando i suoi seni. Queste invece le recenti parole di Bean che hanno scatenato le reazioni: "Penso che il modo naturale in cui si comportano gli amanti uscirebbe rovinato, da qualcuno che lo riducesse a un esercizio tecnico. Mi inibirebbe di più perché attira l'attenzione sulle cose". Il Presidente del sindacato SAG-AFTRA ha invece commentato: "Il ruolo dei coordinatori dell'intimità migliora notevolmente la sicurezza e il benessere sui set e nelle produzioni che richiedono scene intime. Il loro valore è incommensurabile e il Consiglio nazionale si impegna a portare i coordinatori dell'intimità nel sindacato e garantire che abbiano gli stessi vantaggi e protezioni di cui godono già gli altri membri".

Quale la vostra posizione in merito? Ditecelo nei commenti.

FONTE: Porter
Quanto è interessante?
7