Un allievo di Bruce Lee critica la caratterizzazione del suo mentore nel film di Tarantino

Un allievo di Bruce Lee critica la caratterizzazione del suo mentore nel film di Tarantino
di

Quando si tratta di arti marziali nel cinema, Bruce Lee è una vera e propria icona. Ma in questo periodo sta facendo discutere la sua rappresentazione in C'era una volta a...Hollywood, il nuovo film diretto da Quentin Tarantino. Nella pellicola il personaggio di Lee è descritto come un vanesio e arrogante personaggio, completamente pieno di sè.

Addirittura pare che nel film si vanti di poter sconfiggere senza problemi Muhammad Ali. Una caratterizzazione molto lontana dalla realtà, come spiegato anche dal suo allievo e compagno d'allenamenti Dan Inosanto, che afferma come Lee amasse Ali e altri pugili e spiegasse ai suoi allievi come imitare il flusso dei movimenti e del gioco di gambe di Ali.
Nel corso di un'intervista con Variety, Inosanto racconta:"Bruce Lee non avrebbe mai detto nulla di dispregiativo su Muhammad Ali, perché adorava il terreno su cui Ali camminava. In effetti, gli piaceva la boxe più delle arti marziali" ha spiegato l'allievo, uno dei soli tre artisti marziali addestrati da Lee ad insegnare il Jeet Kune Do negli istituti d'arte marziale di Lee.

Il Jeet Kune Do è una filosofia delle arti marziali che attinge a diverse discipline inventate da Lee, a cui è attribuita l'etichetta di apripista per le moderne arti marziali miste (MMA).
Nel film di Tarantino, Bruce Lee, interpretato da Mike Moh, viene mostrato vantarsi delle sue doti nel combattimento solo nel corso dello scontro con Cliff Booth (Brad Pitt).
Inosanto non ha ancora visto il film ma dai suoi ricordi non ha mai visto Bruce Lee comportarsi con superbia e arroganza:"Forse era arrogante nelle arti marziali perché era sicuro di sé, ma sul set non si metteva in mostra" ha spiegato l'amico.
Anche la figlia, Shannon Lee, ha criticato Tarantino, definendo 'una caricatura' la rappresentazione mostrata nel film. Attacchi che il film ha ricevuto anche dalla PETA, che ha contestato il trattamento riservato al pitbull presente nella trama.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
6