Addio a Nicolas Roeg, regista de L'uomo che cadde sulla Terra con David Bowie

Addio a Nicolas Roeg, regista de L'uomo che cadde sulla Terra con David Bowie
di

Si è spento alla veneranda età di 90 anni (compiuti appena lo scorso agosto) il regista e direttore della fotografia Nicolas Roeg, britannico, londinese fino al midollo. La vecchiaia strappa alla scena autoriale e indipendente un grandissimo tecnico e un discreto autore, già ritiratosi nel 2010 dal lavoro.

Raggiunge inizialmente la notorietà nell'ambiente cinematografico inglese come direttore della seconda unità di fotografia del meraviglioso Lawrence D'Arabia di David Lean (1962), proseguendo negli anni '60 la sua carriera di direttore della fotografia per film di una certa rilevanza quali Farhenheit 451 di Francois Truffaut (1966) e Via dalla pazza folla di John Schlesinger (1967).

Passa alla regia già agli inizi degli anni '70 con L'inizio del cammino, titolo piuttosto emblematico per scandire il suo passaggio in cabina di regia, continuando su questa strada fino agli anni 2000. È soprattutto conosciuto per aver diretto L'uomo che cadde sulla Terra (1976), scegliendo David Bowie come protagonista nel suo debutto come attore, e anche Chi ha paura delle Streghe? (1990), adattamento del racconto per bambini di Roald Dahl e prodotto dal grande Jim Henson, che vedeva tra le protagoniste anche Angelica Houston.

I suoi ultimi film, tra il 2007 e il 2010, sono stati Puffball, Adina e Night Train.

Quanto è interessante?
6