Star Wars

Solo: A Star Wars Story, Jack Reynor sulla perdita del ruolo: "Chi non lo avrebbe voluto?"

Solo: A Star Wars Story, Jack Reynor sulla perdita del ruolo: 'Chi non lo avrebbe voluto?'
di

Come ricorderanno i più attenti, Jack Reynor era tra i principali contendenti per la parte del giovane Han Solo in Solo: A Star Wars Story, parte poi andata a Alden Ehrenreich per il film diretto da Ron Howard e condizionato dai problemi di produzione.

A margine della campagna promozionale del suo ultimo film, l'horror Midsommar diretto da Ari Aster, l'attore è tornato sull'opportunità mancata di interpretare uno dei volti più carismatici dell'universo di Star Wars. Nel corso di un'intervista concessa all'Hollywood Reporter ha infatti dichiarato: "È stata un’esperienza interessante, sarebbe stato davvero eccitante fare il film su Han Solo. Chi è che non avrebbe voluto interpretare un personaggio simile? Alla fine non ho ottenuto la parte; Alden Ehrenreich non solo ha svolto un ottimo lavoro, ma il film si è rivelato anche il mio Star Wars preferito tra quelli usciti di recente".

Reynor, prima di proporsi per la parte di Solo, aveva fatto anche un'audizione per Il Risveglio della Forza, anche se a causa del livello di segretezza del progetto non ricorda esattamente per quale ruolo fosse in corsa: "Ad essere onesti non ne ho idea. Ma non credo fosse per Poe Dameron. Non voglio parlarne più di tanto anche perché non so in che guai potrei cacciarmi; ovviamente Star Wars è un'istituzione ed è stato anche parecchio tempo fa quindi non è che ricordi proprio tutto, ma è stato davvero eccitante essere presi in considerazione per Episodio VII. E' stato un lungo processo e ho incontrato J.J. Abrams un paio di volte. E poi sono stato preso in considerazione anche per la parte di Han Solo. Anche lì fu un processo molto lungo, il casting per questi film è durato circa nove mesi".

Riguardo la sua ultima fatica, Midsommar, pare che il set sia stato un vero inferno per gli attori coinvolti, come confermato da William Jackson Harper: "Sì, è stata dura, veramente dura. Voglio dire, praticamente eravamo in questo prato ogni giorno, per tutto il tempo. E faceva caldo, poi c'erano vespe e ragni, questi enormi ragni strani, con questi addomi verdi, non li avevo mai visti prima ed ero sicuro che volessero uccidermi! Quindi sì, è stata dura, sono state delle riprese davvero faticose ed estreme".

Midsommar uscirà nelle sale italiane il prossimo 25 luglio. Nel frattempo c'è anche chi vorrebbe che la Lucasfilm continuasse la saga di Solo con un sequel.

FONTE: THR
Quanto è interessante?
1