Solo: A Star Wars Story, il cameo di Darth Maul era molto diverso all'inizio?

Solo: A Star Wars Story, il cameo di Darth Maul era molto diverso all'inizio?
di

Una delle più grandi sorprese di Solo: A Star Wars Story, spin-off incentrato sul personaggio del giovane Han Solo, è l'apparizione in un cameo di Darth Maul, interpretato da Ray Park e doppiato in quest'occasione da Sam Witwer. Il doppiatore ha svelato che in origine il cameo del villain avrebbe dovuto essere molto diverso.

Witwer ha specificato che non gli era stato permesso divulgare i dettagli del coinvolgimento di Darth Maul nel film.
Sembra che il personaggio sia stato presentato con fare molto più intimidatorio rispetto a quanto visto in The Clone Wars e Star Wars Rebels, show nei quali è stato doppiato sempre da Witwer.

"C'erano cose che dovevano succedere una volta che venni assunto. Una ripresa che doveva avvenire perché persone come me e Dave Filoni li stavano informando che c'erano molti dettagli che non erano coerenti. Non sono io quello che doveva dire a quelle persone cosa stessero facendo perché stavano girando un film, e alla velocità della luce. Alla fine hanno fatto la cosa giusta perché hanno assunto le persone esperte come Dave Filoni e, oserei dire, io, perché sono un po' esperto di quello che abbiamo fatto con Maul negli ultimi dieci anni. Erano molto aperti all'ascolto di ciò che avevamo da dire ed erano quindi aperti ad una nuova ripresa".
Molti fan sono rimasti scioccati dalla presenza di Darth Maul nel film. Il personaggio è diventato uno dei più apprezzati dello Star Wars Universe sin dalla sua apparizione nel film della trilogia prequel, La minaccia fantasma (1999), dove affronta in un epico duello Qui-Gon Jinn (Liam Neeson) e il suo giovane padawan, Obi-Wan Kenobi (Ewan McGregor). Solo: A Star Wars Story è stato un esperimento per LucasFilm, e di certo non è andato granché bene dal punto di vista commerciale.
Secondo lo sceneggiatore di Solo non ci sarà un sequel del film.

FONTE: Comicbook
Quanto è interessante?
3